PERCHÉ SSR

All'alba del mondo, attorno a una fiamma un cerchio di corpi si stringeva aspettando una storia. Ora, la luce dello schermo irradia il tuo viso, e nuove storie fluiscono.

Raccontare è un’arte ancestrale, solitaria e solidale, uno specchio che riflette i sussurri alla periferia dell’umano, dove si annidano innumerevoli mondi da raggiungere, sfiorare, far tuoi. Sono vicini, più vicini di quanto appaiano. Peregrinando, osservando, negli anni ho collezionato scatti e parole: i cassetti sono più pieni degli occhi e del cuore, tuttavia il motto “solvitur ambulando“—si risolve camminando—non fa per me.

Conta il momento in cui ti fermi, posi zaino e bordone, fai ciò che sai fare. Perché una storia è un fiore che spande nel mondo un profumo suo e basta; una storia la cogli, o è perduta: devi farle una tana. Nella marea d’informazioni, di emozioni e di sogni ogni tanto s’addensa qualche parola che trova una riva su cui riposare. Seguendo l’istinto io seguo le tracce e ne lascio di mie, convinto che le parole descrivano e riscrivano il mondo. “Solvitur scribendo” è il motto per me: scrivendo si risolve.

 

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close